Durante Maison & Objet a Parigi, Pierre Charpin è stato ufficialmente nominato Designer dell’anno. Un importante riconoscimento internazionale che ogni anno la fiera francese assegna ai migliori progettisti che sono distinti per innovazione dei progetti e raffinatezza delle proposte. Dopo il giapponese Nendo e il catalano Eugeni Quitllet, il titolo torna ad un designer francese.

Pierre Charpin Designer of the Year 2017

Pierre Charpin, Homme Vase, Photo, 1990

Nella motivazione del riconoscimento rilasciata da Maison&Objet si legge che Charpin è stato scelto per la sua

forma poetica di minimalismo che si esprime in un giardino segreto di oggetti e mobili contraddistinti da un alone di grazia.

La purezza essenziale degli oggetti disegnati da Pierre Charpin denota una forma di discrezione, o persino di fragilità. Questa delicatezza è caratteristica di una presenza dal tratto poetico. Il lavoro del designer è estremamente raffinato, sia che stia realizzando un progetto a tiratura limitata per la Gallerie Kréo o una serie di oggetti per la cucina o di imbottiti. Charpin è capace di proporre oggetti che tengano conto del suo spiccato senso estetico che si rifa alle arti plastiche. Il design di Charpin si caratterizza per una estrema semplicità formale ed è ammorbidito da linee curve, spesso messe in evidenza da distintive scelte cromatiche. Pulite e sensuali, le sue creazioni suscitano immediatamente una forte risposta emozionale.

Pierre Charpin Ligne Roset #slice
SLICE || PIERRE CHARPIN, LIGNE ROSET 2016

Nato nel 1962 da padre scultore e madre specializzata nella tessitura artigianale di arazzi, sviluppa il suo spirito creativo anche grazie alla scuola di arti Belle Bourges e alle frequentazioni di ambienti culturali in Italia, in particolare con il gruppo milanese di Memphis. La relazione con il gruppo influenzerà i suoi primi come i più recenti lavori, in particolare per l’uso accurato del colore e per la scelta delle forme e di geometrie particolari. Sin dall’inizio degli anni 90 dedica le sue energie alle forme del design di seguito la sua attenzione si sposterà sulla ricerca dei materiali. Tante le sue collaborazioni con i più famosi brand del product design e in tutte le sue creazioni mantiene la stessa ricerca di semplicità, un’immagine essenziale, quasi archetipica, delle forme.

Pierre Charpin Apartment 50 Le Corbusier

Pierre Charpin, Appartement N°50. Photo © Philippe Savoir & Fondation Le Corbusier/ Adagp
LITOGRAFIA || PIERRE CHARPIN 2009

Nel 2014 Charpin è stato protagonista di una sofisticata installazione all’interno dell’appartamento N° 50 di Marisglia. Le creazioni  del designer parigino instauravano un dialogo con gli arredi originali di Charlotte Perriand e Le Courbusier. Il deisgner ha voluto integrare il suo lavoro con le opere dei predecessori con un risultato estremamente ricco ed affascinante.

Pierre Charpin Apartment 50 Le Corbusier

Pierre Charpin, Appartement N°50. Photo © Philippe Savoir & Fondation Le Corbusier/ Adagp
FRUTTIERA IN ACCIAIO ALESSI || DESIGN PIERRE CHARPIN 2013

Particolarmente interessante la sua ricerca con il vetro. Nonostante l’alto grado di plasticità del materiale, Charpin ha scelto di concentrarsi sulla forma cilindrica e indagare diverse possibilità della forma, esplorando parametri differenti: l’altezza, lo spessore, il diametro, il colore, la densità, la trasparenza e la luminosità.

Pierre Charpin Apartment 50 Le Corbusier

Pierre Charpin, Appartement N°50. Photo © Philippe Savoir & Fondation Le Corbusier/ Adagp
DESA DI LIGNE ROSET || DESIGN PIERRE CHARPIN, 2010
TRIPLO DI VENINI || DESIGN PIERRE CHARPIN, NOMINATO AL COMPASSO D’ORO NEL 2005

Pierre Charpin Apartment 50 Le Corbusier

Pierre Charpin, Appartement N°50. Photo © Philippe Savoir & Fondation Le Corbusier/ Adagp
PEZZI UNICI IN VETRO SOFFIATO || DESIGN PIERRE CHARPIN 2011

A Maison&Objet 2017 Paris Charpin ha allestino uno spazio speciale all’interno del padiglione 7 e presentato la lampada da tavolo PC Lamp, frutto dell’ultima collaborazione con Sebatian Wrong

Pierre Charpin and Sebastian Wrong light

 

 

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *