nerd newbie e noob
Bestiario semiserio del popolo Internet
7 aprile 2015
FuoriSalone-2015-eventi-milano-design-mappa-map
10 eventi da non perdere al Fuorisalone 2015
8 aprile 2015
Show all

Milano Design Week: ecco gli eventi del Salone del Mobile 2015 selezionati da Iglooo

Salone del Mobile 2015 Iglooo

Un’altra smart guide di Iglooo su uno degli eventi di design più importanti dell’anno: Salone del Mobile e Milano Design Week

Salone del Mobile e Fuorisalone: ecco gli appuntamenti imperdibili per professionisti e appassionati di design e arredamento!

Milano Design Week Salone del Mobile 2015 Iglooo

Inaugura martedì 14 aprile al polo fieristico di Rho la 54a edizione del Salone del Mobile e del Complemento d’Arredo. Tante le aspettative. Sono infatti 350 mila i visitatori che da 160 Paesi giungeranno a Milano per la grande kermesse che anticipa di pochi giorni l’inaugurazione di Expo 2015. Resta invariato il format storico della fiera: due Saloni Biennali (quest’anno è il turno di Workplace3.0/SaloneUfficio e Euroluce), accanto ai padiglioni tradizionali suddivisi per tipologie stilistiche Classico, Moderno e Design. Il Salone del Complemento d’Arredo, con i suoi 10.000 mq di oggetti di eccellenza si preannuncia ricco di novità.  Molto attese inoltre le installazioni degli architetti De Lucchi e Stocchi, che hanno curato la realizzazione, rispettivamente di “La Passeggiata” e “Favilla”.

La prima di queste interpreta lo spirito di ricerca di Workplace3.0 all’interno, o per meglio dire all’esterno, dei padiglioni dedicati al design e alla tecnologia per la progettazione degli spazi avorativi. L’opera dell’architetto Michele De Lucchi, La Passeggiata, propone infatti una nuova concezione di vivere lo spazio lavorativo che viene reinterpretato in chiave contemporanea per rispondere creativamente alle attuali esigenze di concentrazione, collaborazione, ispirazione e condivisione.

Milano Design Week Salone de Mobile 2015 De Lucchi La passeggiata

La passeggiata – The Walk©aMDLStudio

Pensare all’ambiente di lavoro come ad una palestra attrezzata per allenare la mente significa farlo diventare uno spazio in cui le relazioni generino nuove idee e possibilità.L’ufficio del futuro è un passaggio mutevole, privo di convenzioni, sempre diverso e creatore continuo di novità. (De Lucchi)
Progettare un luogo del futuro significa anticiparne le trasformazioni ed i bisogni in cui l’ufficio è lo spazio dove ricercare stimoli, in continua interazione tra paesaggio interno ed esterno. In questa visione assumono importanza i luoghi di passaggio oltre alla tradizionale postazione, come la reception, la cucina, i corridoi. L’allestimento di De Lucchi prevede quattro aree tematiche (Club, Uomini Liberi, Agorà e Laboratorio) ognuna delle quali è pensata per ottimizzare l’ufficio del futuro. Tutti gli spazi di lavoro sono infine circondati dal verde, un giardino dove scegliere il posto ideale per svolgere i propri compiti, immersi nella natura che segna l’alternarsi delle stagioni.

Favilla-Salone del Mobile- Attilio Stocchi Arch

FAVILLA©Attilio Stocchi

Il secondo appuntamento biennale è dedicato a Euroluce, sezione del Salone dove vengono presentate tutte le novità in campo di illuminotecnica che quest’anno coincide con l’Anno Internazionale della Luce proclamato dall’Unesco. Per l’occasione viene presentata in Piazza San Fedele, a due passi da Palazzo Marino, “FAVILLA. Ogni luce una voce”, l’installazione ideata dall’architetto Attilio Stocchi. L’essenza dei fenomeni luminosi viene esperita direttamente dai visitatori invitati ad intraprendere un percorso all’interno di una “black box” alla ricerca di “FAVILLA”. In un caleidoscopio di riflessi l’opera dell’architetto Stocchi (già curatore per il Salone del Mobile due eventi: Cuorebosco nel 2011 e Librocielo nel 2012) svela l’origine della luce a partire da 3 fenomeni naturali (i raggi solari, la fotosintesi clorofilliana e l’arcobaleno) all’interno di una scatola nera che esalta la bellezza dell’esperienza grazie a riflessi che brillano come la superficie di un cristallo.

Per vedere il contenuto accetta i cookie e ricarica la pagina

Il SaloneSatellite omaggia Expo con un tema legato all’ambiente, alla nutrizione e al “Pianeta vita”. Giunto al suo diciottesimo anno (e dopo avere ospitato oltre 10.000 progetti internazionali), questo appuntamento dedicato ai giovani progettisti di tutto il mondo rappresenta uno dei motivi principali per cui è importante esserci. Basti pensare che ha lanciato sulla scena mondiale designer quali Matali Crasset, Patrick Jouin, Harri Koskinen, Tomoko Azumi e Nendo.

Non manca un nota Tech. Nelle giornate inaugurali del Salone viene rilasciata l’applicazione InItaly che presenta al mondo l’eccellenza dell’Italian lifestyle spiegando cosa si cela dietro ogni prodotto, l’origine delle produzioni Made in Italy in un’opera interattiva che racconta in oltre 120 video la storia delle aziende, le vicende imprenditoriali e l’eredità artigianale delle produzioni. Il progetto è curato dall’ architetto Dario Curatolo e vede protagonisti 64 aziende e un gruppo selezionato di progettisti e architetti che si confrontano sul tema dei prodotti di design.

Per gli amanti dell’arte e della cultura ricordiamo inoltre che il Salone del Mobile è tra i sostenitori di “Leonardo 1452-1519”, la più importante esposizione mai dedicata a Leonardo da Vinci che verrà allestita a Palazzo Reale con il patrocinio del Comune di Milano.

Per una settimana imprenditori, designer, studenti e appassionati faranno la spola tra il quartiere fieristico di Rho e il centro città. Il FuoriSalone, ricca appendice cittadina presenta un interessante cartellone al quale abbiamo dedicato ampio spazio qui.

Per seguire il Salone del Mobile sui social network l’organizzazione ha battezzato gli hashtag ufficiali, tra i quali: #iSaloni |#Euroluce | #Workplace | #SaloneUfficio | #SaloneSatellite. Facebook e Twitter sono i social privilegiati per l’evento ufficiale del Salone del Mobile. Se invece vi incuriosisce il Fuorisalone allora vi consigliamo di utilizzare il vostro profilo Instagram e gli hashtag #fuorisalone #milanodesignweek.

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

1 Comment

  1. […] Dulcis in fundo ecco qualche immagine dell’installazione dell’Architetto Michele De Lucchi, La Passeggiata. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *