london design festival luca nichetto hem alphabeta lamps
London Design Festival coming soon
14 settembre 2015
cersaie 2015 anteprime MIGUEL BARRIO GONZALEZ Without Dishes
Cersaie 2015: gli appuntamenti e le anteprime tra gli stand
22 settembre 2015
Show all

L’edificio è già in sé una forma di educazione. Il rivoluzionario nido di Mario Cucinella.

mario cucinella edifici scolastici sostenibili guastalla asilo

Sarà inaugurato sabato 19 settembre a Guastalla, in provincia di Reggio Emilia, l’asilo nido a forma di balena che porta la firma dell’architetto Mario Cucinella, allievo di Renzo Piano

mario cucinella asilo guastalla scuole belleImmagine: mcarchitects.it

Ecologico, sostenibile, completamente integrato con la natura circostante e dalle linee sinuose: queste le caratteristiche dell’asilo progettato dallo studio di Mario Cucinella  e realizzato nel comune di Guastalla, per sostituire le strutture distrutte dal terremoto del 2012. La forma dell’edificio richiama il ventre materno e l’immagine, più naïf, della pancia della “Balena di Pinocchio”. Gli aspetti ludici dell’edificio si affiancano a caratteristiche pensate per stimolare la fantasia e la creatività dei bambini con una grande attenzione per i temi del rispetto ambientale. La natura “eco” a della scuola è evidente sia nella scelta dei materiali utilizzati per la costruzione che per le risorse necessarie al mantenimento dell’asilo.

cucinella buona scuola guastalla - reggio emiliaasilo legno vetroImmagine: mcarchitects.it

La scuola di Guastalla si fonda su un principio di semplicità del sistema costruttivo del legno, su di una scelta accurata dei materiali ed innovative soluzione tecniche.  L’isolamento termoacustico è ottenuto grazie all’utilizzo di recenti tecniche di coibentazione; grazie ad uno studio accurato le superfici trasparenti sono state distribuite in modo ottimale per poter utilizzare sempre la luce naturale, in questo modo la luce elettrica servirà poco; i sistemi di recupero dell’acqua piovana serviranno sia per innaffiare il giardino che per gli scarichi del bagno; l’inserimento di un impianto fotovoltaico ha inoltre consentito di ridurre al minimo il ricorso ad impianti meccanici per soddisfare i fabbisogni energetici dell’edificio, sia per la produzione di acqua calda che per il riscaldamento degli ambienti che passa dal pavimento con un sistema di canalizzazione della stessa acqua. Espedienti che hanno fatto guadagnare la certificazione di classe A all’edificio. 

mario cucinella edifici scolastici sostenibili guastalla asiloImmagine: mcarchitects.it

Ai bambini illustreremo le nostre scelte ecologiche, il percorso dell’acqua che arriva dal cielo e viene rimessa in circolo. – Non è solo una questione estetica, l’idea è di trasmettere dei principi (sostenibilità, attenzione alla natura) stimolare la fantasia dei bambini ed avvicinarli all’ecologia partendo dall’ambiente in cui sono immersi.
Mario Cucinella

Oltre alle caratteristiche estetiche e le funzionalità del progetto, quello che colpisce dell’asilo di Cucinella sono i costi ridotti e la rapidità con cui è stata costruita. L’edificio, costato 1.650 euro per metro quadrato, potrà ospitare fino a 120 bambini ed è stato realizzato in soli 6 mesi di lavoro.

mario cucinella nido guastalla asilo balena designImmagine: mcarchitects.it

Il soffitto dell’asilo è composto da onde di legno, uno spazio grande ed arioso che riprende il motivo dei filari degli alberi e dei tracciati dei campi coltivati, conferendo leggerezza e modificando la tipica immagine della scuola come volume compatto e monolitico. L’asilo di Cucinella non è l’unico esempio di scuola bella esteticamente e funzionale, ad esempio in Germania è stato costruito Die Katze Kindergarden, il nido a forma di gatto. La struttura oltre ad essere un luogo accogliente per i bambini è un simbolo di amicizia tra Germania e Francia.  L’edificio è stata realizzato nell’ambito del progetto Une Europe sans Frontières e nasce dalla collaborazione tra l’artista francese Tomu Ungerer e l’architetto Suzan Yondel.

jardin-Die-katze scuole belleImmagine: mymodernmet.com

Di recente è stato anche presentato, a Tokyo, a cura dell’architetto Takaharu Tezuka il progetto per un asilo completamente a misura di bambino, dalla forma circolare, immerso nel verde e dove i giocattoli sono sostituiti da elementi naturali che stimolano la creatività.

takaharu_tezuka_scuola architetturaImmagine: ischool.startupitalia.eu

Secondo Marc Kushner, cofondatore di Architizer – il Facebook dell’architettura come lo ha definito il New York Time, “l’architettura è una disciplina fondamentale perché disegna lo spazio e le forme dove le persone trascorreranno il loro tempo”. Affermazione che acquista un valore aggiunto se si tratta di uno spazio destinato al sistema educativo come una scuola, concetto che esprime bene Cucinella in queste parole:

Per progettare un asilo nido e una scuola d’infanzia è necessario che si incontrino e dialoghino discipline diverse: l’architettura, la pedagogia, la psicologia, l’antropologia. La qualità degli spazi dipende da come questi Saperi riescono a interagire tra loro.
Mario Cucinella

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *