Finita l’atmosfera vacanziera dell’estate, Bologna si prepara a vivere le ispirazioni del Cersaie 2018.

Inizia l’ultima settimana di settembre la 36° edizione del Cersaie, il salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno. Dopo i numeri record dello scorso anno, la città bolognese si prepara ad accogliere buyers e trendsetter internazionali. Anche quest’anno, infatti tutti gli spazi messi a disposizione dall’ente fiera sono stati esauriti con mesi di anticipo, nonostante l’inaugurazione di 2 nuovi padiglioni aperti per l’occasione. Il Cersaie si conferma dunque appuntamento di grande interesse e rilievo per gli addetti ai lavori e per il design.

Cersaie - Fiera Bologna

Oltre all’esposizione di nuove superfici, il calendario degli appuntamenti Cersaie sarà quanto mai ricco. Durante la fiera sarà infatti possibile partecipare a diversi incontri con progettisti di interesse internazionele. Molto atteso l’incontro con l’architetto Carla Juaçaba – nota al grande pubblico anche grazie alla sua recente partecipazione alla Biennale di Architettura di Venezia, con la realizzazione di una delle 10 Vatican Chapels che costituiscono il Padiglione della Santa Sede (in questo articolo di Archiportale è possibile visionare il progetto per intero). L’orientamento dello studio di Juaçaba è legato alla progettazione di programmi abitativi e culturali con un particolare interesse per la poetica tettonica e il suo potenziale espressivo.

@Cersaie Carla Juaçaba vatican-chapelLa proposta di Carla Juaçaba è un inno al minimalismo e all’esaltazione della natura.
Integrata perfettamente con l’acqua e la vegetazione che la circonda. La struttura si costruisce nell’assenza, è il vuoto attorno che disegna le pareti della cappella.

@Cersaie Carla Juaçaba vatican-chapel

All’interno del programma culturale del Cersaie 2018 anche l’architetto Camilo Rebelo, figura emergente nel panorama portoghese. Un’architettura sostenibile attenta al paesaggio, i lavori di Rebelo si sono contraddistinti per essere attenti alle esigenze dei committenti senza dimenticare il rispetto del paesaggio circostante. Volumi definiti e materiali semplici per una serie di progetti che definiscono i trend architettonici dei nostri tempi.

Camilo Rebelo @Cersaie

Oltre ai nomi più interessanti del panorama emergente, non mancherà l’appuntamento con i big dell’architettura. Tra gli incontri più attesi, quello con il premio Pritzker 2007, Lord Richard Rogers. Si terrà martedì 25 alle 11 la lectio magistrale del celebre architetto britalinco nato in Italia che ha collaborato con Renzo Piano e Gianfranco Franchini per la progettazione del Centre Pompidou a Parigi.

Lascerò questa città non meno, ma più bella di come l’ho trovata era l’antico giuramento del cittadino ateniese ed è l’ambizione alla base del mio lavoro – Lord Rogers.

Lloyd Insurance arch richard rogersIl progetto di Rogers per Lloyd Assicurazioni

Per quanto riguarda i trend dei materiali e installazioni più interessanti non ci resta che attendere i primi giorni della fiera per respirare le tendenze del prossimo anno. I rumors e le anteprime rileasciate dalle aziende, sembrano confermare la tendenza a presentare superfici dagli spessori sottili e le ceramiche firmate da autori  contemporanei di cui abbiamo già visto lo scorso anno!

Grafismi d'autore - Marcante Testa firmano House of Tiles per Ceramica Vogue Grafismi d’autore – Marcante Testa firmano House of Tiles per Ceramica Vogue

Mentre la città, come da tradizione da qualche anno, sarà animata dalla attività della giovane design week emiliana e da altre iniziative come l’installazione ambientalista firmata da Mario Cucinella.
Pollution
è il nome che racchiude una serie di iniziative che l’architetto bolognese sta portando avanti con il gruppo Iris Ceramiche per sensibilizzare alla sostenibilità ambientale alla ricerca di una nuova estetica dell’inquinanmento. Una riconciliazione tra uomo e natura che intreccia arte, architettura e design.

IL BOSCO URBANO DI PIAZZA SANTO STEFANO - BOLOGNA - ARC. CUCINELLAIL BOSCO URBABO DI PIAZZA SANTO STEFANO FIRMATO DA MARIO CUCINELLA
In piazza Santo Stefano a Bologna saranno installati una quarantina di alberi che saranno la suggestiva quinta di performance teatrali e musicali durante la settimana del Cersaie.

 

L’appuntamento è a Bologna dal 24 al 30settembre, per accedere alla fiera occorre registrarsi sul sito per ricevere il biglietto omaggio!

 

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *