La comunicazione online ha indubbiamente influenzato anche le campagne di comunicazione “tradizionali”. Packaging e adv su quotidiani e riviste tengono sempre di più conto delle iniziative, dei nuovi spazi di comunicazione e delle logiche dei social network. Ciò è vero anche per il più classico degli strumenti pubblicitari, il cartellone che si veste di nuove tecnologie per offrire delle esperienze sempre più interattive ed appassionanti.

I manifesti pubblicitari interattivi permettono di sperimentare delle soluzioni innovative ed originali. Molte agenzie creative hanno messo in gioco le proprie competenze per declinare questa opportunità tecnologica da applicare alla comunicazione dei loro clienti per emozionare e creare occasioni di partecipazione che possano essere social, divertenti e ovviamente con alto potenziale di condivisione. Il risultato di questo investimento da parte delle aziende è notevole soprattutto se si considera il potere del word of mouth nel secolo della comunicazione social. Provate a sostare davanti ad uno di questi cartelli senza sentire l’istinto di condividerlo sui vostri profili social… la sfida è lanciata!

affissioni interattive Carlsberg beerAprile 2015, a Londra Carlsberg installa un cartellone 3D di 3 metri per 12, stile molto minimale con uno spillatore in mezzo dal quale i passanti possono servirsi gratuitamente una mezza pinta di birra.

Sul blog id Iglooo avevamo già dedicato spazio a qualche esempio di affissione interattiva grazie ad IKEA che trasponeva il suo concept dell’ambiente piccolo ma funzionale anche in pubblicità proponendo un manifesto in RGB, in cui in un unico cartellone era possibile leggere 3 messaggi pubblicitari diversi a seconda del colore della lampada che vi era riflessa. Porta la firma IKEA anche la campagna pubblicitari sviluppata su manifesti interattivi nella metro di Stoccolma pensata per incoraggiare i bambini a meravigliarsi con i giochi manuali. L’esperimento IKEA ha coinvolto adulti e piccini in un mix di competenze tecniche e divertimento offline.

Per vedere il contenuto accetta i cookie e ricarica la pagina

L’agenzia Leo Burnett a Francoforte ha promosso per Fiat il nuovo Parking Assistent della casa automobilistica con una affissione molto particolare. Un monitor dal quale diversi personaggi interagiscono con la macchina che sta cercando di fare un cosiddetto “parcheggio ad S” mostrando in modo chiaro lo spazio rimanente per evitare spiacevoli incidenti nell’ilarità dei passanti.

Per vedere il contenuto accetta i cookie e ricarica la pagina

Nella grande piazza di Piccadilly Circus l’agenzia londinese Ogilvy One ha progettato per la British Airways un cartellone che grazie ad un particolare tecnologia RFID è in grado di intercettare i voli della compagnia inglese visualizzando sul monitor una frase emozionale e i dati del volo, compresa la destinazione. Scommettiamo che viene voglia di fare un viaggetto anche a voi?

Per vedere il contenuto accetta i cookie e ricarica la pagina

Per sponsorizzare la tecnologia NFC, per cui si possono trasmettere delle informazioni attraverso il tocco di due dispositivi hardware, Samsung ha installato dei poster che invitavano gli utenti a ad avvicinare il proprio dispositivo al cartellone per ricevere in dono un file audio.

Per vedere il contenuto accetta i cookie e ricarica la pagina

Ci spostiamo di nuovo a Stoccolma dove l’agenzia Åkestam Holst ha sperimentato un cartellone sulla banchina della metro di ultima generazione. Grazie a dei particolari sensori in grado di trasmettere informazioni sull’arrivo del treno i capelli della ragazza ritratta in foto cominciano a muoversi e scompigliarsi finché il treno non si ferma mostrando il messaggio pubblicitario.

Per vedere il contenuto accetta i cookie e ricarica la pagina

L’idea che accomuna tutte le campagne pubblicitarie che abbiamo presentato in questo articolo è la capacità di offrire un’esperienza comunitaria e culturale. Favorire il marketing esperienziale dunque senza dimenticare la capacità di stupire e meravigliare sembra essere l’arma migliore in mano ai brand per incoraggiare un sistema di comunicazione virale che non lascerà indifferente gli utenti dei social network!

E tu conosci altri esempi di campagne pubblicitarie interattive particolarmente brillanti?

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *