Trasformare l’ordinario in un oggetto straordinario.

Si potrebbe riassumere così la visione di Achille Castiglioni, uno dei maestri del design Made In Italy, di cui si festeggiano i 100 anni dalla nascita nel 2018.
Una visione minimale, sottile, intuitiva, brillante.

100 anni di Castiglioni - Achille, il più giovane dei 3 fratelli Achille Castiglioni (Milano, 16 Febbraio 1918 – 2 Dicembre 2002)
architetto e progettista tra i più affermati e innovativi del panorama italiano. Si laurae al Politecnico di Milano e consolidoa la sua esperienza nello studio dei  fratelli Livio e Pier Giacomo. Si dedicando a progetti di natura differente, dall’urbanistica all’architettura sino al product design. – Source

Sperimentazione e praticità, esigenza di raffinatezza e semplicità sono gli elementi chiave che hanno guidato la ricerca e la produzione di Achille Castiglioni. Assieme ai fratelli Pier Giacomo e Livio, fa parte della più importante famiglia della storia del design italiano.

100 anni di Castiglioni - Livio, Pier Giacomo e Achille Castiglioni - Fratelli del designImage source

L’eleganza e la purezza delle forme hanno reso i suoi oggetti dei pezzi iconici tanto da essere considerate vere e proprie opere d’arte ospitate nelle collezioni dei musei più impostanti del mondo come il MoMa di New York, la Triennale di Milano e tanti altri spazi espositivi sparsi in Europa e nel mondo. La storia personale di Achille Castiglioni è fatta di sperimentazione e costellata di successi – 8 Compassi d’Oro, e innumerevoli altri riconoscimenti.

100 anni di Castiglioni - Luminator (lampada da terra) - Achille Castiglioni - FLOSLuminator (lampada da terra) – Achille e Pier Giacomo Castiglioni – Compasso d’Oro 1955
Essenziale nella sua semplicità, Luminator è divenuta un’icona intramontabile del design più autentico. È costituita da tre sottili gambe di metallo zincato che sorreggono uno stelo di ferro smaltato verniciato, in cima al quale è posizionata la lampadina dotata di riflettore. La lampada, priva di diffusore, produce una luce indiretta. Luminator riflette la vocazione dei fratelli Castiglioni per la ricerca e la volontà di “ottenere risultati soddisfacenti con un impiego minimo di mezzi”.

100 anni di Castiglioni - Luminator (lampada da terra) - Achille Castiglioni - FLOS

Nella visione di Achille Castiglioni, il design si trasforma in uno strumento di comunicazione globale. La sua passione per la sperimentazione su materiali e tecniche ci permette di parlare di ruolo di Castiglioni anche nella definizione dell’identità dei brand. L’esempio per antonomasia è quello di FLOS. Le proposte progettuali firmate da Castiglioni e prodotte dall’azienda sono ancora oggi tra i prodotti iconici più noti tra i prodotti a marchio Flos: prima fra tutti Arco. La lampada da terra che risponde all’esigenza di avere una sospensione senza agganci al soffitto.

100 anni di Castiglioni - Arco (lampada da terra) - Achille Castiglioni - FLOSArco (lampada da terra) – Achille e Pier Giacomo Castiglioni, 1962
La lampada ARCO, grazie alla sua struttura che permette di sfruttare lo spazio sotto di sé, arriva direttamente con il punto luce sul luogo desiderato, proprio come fosse un lampadario, ma a differenza di quest’ultimo può essere trasportata.
100 anni di Castiglioni - Bozzetti Arco (lampada da terra) - Achille Castiglioni - FLOSUna lampada molto apprezzata anche al cinema! Non credete? Ne abbiamo parlato in questo articolo!

Molti sono anche i progetti che Achille, insieme al fratello Pier Giacomo, firma per Zanotta. Tra cui Mezzadro, lo sgabello che reinterpreta il sedile di un trattore agricolo. Decontestualizzata, la seduta agricola si valorizza e diventa un oggetto dal design giocoso e contemporaneo.

100 anni di Castiglioni - Mezzadro - Achille Castiglioni - ZANOTTAMezzadro (sgabello) – Achille e Pier Giacomo Castiglioni, 1957 – Zanotta
Per garantire l’equilibrio, alla balestra è fissato un elemento ligneo trasversale. Anche quest’ultimo rimanda alla tradizione del mondo contadino, essendo la sua forma in qualche modo simile a quella di un giogo. Il sedile si aggangia alla balestra con un semplice galletto, che si stringe a mani nude, senza utilizzare alcuno strumento meccanico.

100 anni di Castiglioni - Mezzadro - Achille Castiglioni - ZANOTTA

La stessa logica produttiva (ready-made) è applicata per Sella, protagonista di questo set surreale realizzato da TERZO PIANO.

Sedie, sella di una bicicletta da corsa nera, asta di acciaio verniciato colore rosa, basamento in ghisa.
Sella, 1957 – Achielle e Pier Giacomo Castiglioni – Zanotta
100 anni di Castiglioni - Sella protagonista di questo set di TERZO PIANOImage by TERZOPIANO

Il divano e la poltroncina Sancarlo sono costituiti da una struttura di base, integrata da una seconda struttura in tubolare metallico, sulla quale sono posizionate delle imbottiture di densità variabile, per garantire un supporto ideale a ogni diversa zona del corpo. Una sintesi di ergonomia e design per gli spazi collettivi come per un ambiente domestico raffinatamente “hi-tech”.

100 anni di Castiglioni - Sancarlo - Achille Castiglioni - TACCHINI

Il radiofonografo RR 126 disegnato dai fratelli Castiglioni del 1965 divenne subito un oggetto molto desiderato. Il design originale nascondeva anche grande praticità nell’utilizzo: l’insieme è montato su un carrello metallico che consente di spostarlo facilmente, inoltre quando non in uso, i diffusori possono essere disposti sul resto del sistema per ridurre l’ingombro.

100 anni di Castiglioni - radiofonografo

La risposta progettuale di Castiglioni si muove in direzione dell’abolizione del superfluo a favore dell’intima essenza. Una sfida che diventa vocazione sperimentale dell’autore che trasmette anche alle nuove generazioni di progettisti, la sua grande audacia intellettuale.

Da non perdere il video della serie televisiva "Lezioni di design". Lo trovate qui!


Per festeggiare il compleanno del designer, la Fondazione Achille Castiglioni  ha inaugurato la mostra 100×100 una collezione di 100 oggetti anonimi selezionati da altrettanti designer che rendono omaggio al grande maestro milanese.
Curatrici: Chiara Alessi e Domitilla Dardi 
Allestimento: Calvi Brambilla 
Dal 19 febbraio 2018 – 30 aprile 2018 

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *